Menu

Lonardi è quinto, nella giornata “dura e bella” di Davìd Martin

Tour Poitou-Charentes
2^ tappa: Aulnay-de-Saintonge - Bressuire

“Una giornata dura, ma tanto bella”. E nelle parole di David Martin c’è tutto quello che è successo oggi nella seconda tappa del Tour Poitou-Charentes, 185.7 km da Aulnay-de-Saintonge a Bressuire. Una giornata dura, perché il caldo e il percorso nervoso non hanno lasciato spazio ai corridori. Una giornata bella perché anche oggi, dopo il secondo posto centrato ieri da Lonardi, la EOLO KOMETA è riuscita a essere protagonista e a lasciare il segno.

Ma partiamo dall’inizio, con una fuga di quattro corridori andata via quasi subito ma senza nessuno dei nostri: non era una cosa accettabile, ed ecco che David Martin ha deciso di rimediare andando a chiudere sui fuggitivi insieme a un altro ciclista formando così un gruppo di sei corridori che ha iniziato a lavorare di comune accordo. La fuga ha così avuto spazio, e Davìd è stato il protagonista assoluto andando a conquistare sia i due GPM che i due traguardi volanti: un coraggio che è stato premiato con il premio della combattività. La fuga è stata ripresa a 12 km dal traguardo e il gruppo si è preparato per lo sprint finale: appena ripresa la fuga una caduta ha coinvolto un po’ di corridori compreso il nostro Samuele Rivi che si è poi staccato, mentre il resto della squadra ha lavorato come sempre per Lonardi, nella volata finale c’era un piccolo strappo con Lonardi che ha fatto una bella volata arrivando quinto.

Lo sprint di Giovanni Lonardi – photo Tommaso Pelagalli/SprintCyclingAgency©2023

Stefano Zanatta: “Anche oggi la squadra ha corso molto bene, facendo vedere una grande presenza in corsa e tanto coraggio. Davìd è stato molto bravo prima a riprendere la fuga e poi a essere protagonista sui traguardi volanti come chiediamo sempre, ed è stata brava la squadra a lavorare poi nel finale. Peccato per la caduta di Rivi, che non si è fatto nulla di grave ma che purtroppo ha perso tempo: speravamo di fare una buona classifica generale con lui. Nello sprint finale Lonardi si è mosso molto bene e ha centrato un altro buon piazzamento: domani la cronometro credo deciderà la classifica finale”.

Davìd Martin: “Dura ma bella, ecco com’è stata la mia giornata. Sono riuscito ad andare in fuga, avevano attaccato in tre e ho deciso di provare ad andare a riprenderli ed è andata bene. Poi avevo l’obiettivo di fare più punti possibile tra montagna e sprint intermedi ed è andata bene, sono contento per Lonardi che è arrivato quinto ma soprattutto sono contento per come ha lavorato la squadra”.

Uno sguardo alle classifiche. Nella classifica generale, ora Lonardi è quarto a 10’’ dal leader Penhoet (vincitore sul traguardo di oggi) e Sevilla è sesto anche lui a 10” dal leader. Lonardi è anche secondo nella classifica a punti mentre la classifica degli scalatori vede David Martin secondo e Diego Sevilla terzo. Domani doppia tappa, con una cronometro di 22 km nel pomeriggio che cambierà la classifica generale.

POLTI KOMETA
AURUM VISIT MALTA
GSPORT EOLO SKODA SOLO CAFFE
ENVE KASK BURGER KING SIDI KOO OLIVA NOVA LOTTO
CHIARAVALLI VITTORIA EMEN4SPORT LECHLER BRICS BKOOL PROLOGO ELITE LOOK SVITOL TRAININGPEAKS LACASADELFISIO SPORTLAST VELOTOZE BETA Honest Food Pedranzini