Menu

Miguel Domínguez salva l’enorme colabrodo che fa la discesa di Cieza

Vuelta Ciclista al Besaya
Tappa 1: Los Corrales de Buelna – San Felices de Buelna (116 km)

Importanti differenze nella partenza della Vuelta al Besaya dopo il passaggio attraverso il Collado de Cieza negli ultimi quindici chilometri della giornata. Undici corridori, tra cui Miguel Domínguez di Salamanca in rappresentanza della struttura giovanile della Fondazione Contador, si sono presentati negli ultimi chilometri per disputare la prima vittoria e conquistare la prima maglia gialla. Il belga Jasper Schoofs (Acrog) era primo a San Felices de Buelna, con Domínguez al quarto posto.

Sulla discesa di Cieza e sul terreno successivo, il gruppo di testa si è formato con Miguel Domínguez in sella a Adrià Pericas (Europa Tadesan), Dani Tenorio (GSsport), Adrià Regada (Tot Net), Pablo Torres (Sanse), Pablo Lospitao (Vino-Electromercantil), Rafa Martínez e Markel Beloki (MMR), Aless De Bock, Jasper Schoofs e Gibbe Staes (Acrog). Un gruppo di testa che raggiungerebbe un vantaggio sostanziale sul gruppo degli inseguitori, quasi un minuto e mezzo: la lotta per la classifica generale della tappa cantabrica si concentra per il momento in questi undici nomi.

Per la squadra guidata da Gorka Beloki, la giornata non è stata esente da sfortune sotto forma di guasti (con Gerard Cano e Sergio Calvo protagonisti) e cadute. Álvar Martín è stato il più colpito. Il corridore di Aranda de Duero è stato vittima di una caduta a metà gara in cui ha subito un duro colpo al fianco e al casco e alla fine ha dovuto ritirarsi dalla corsa.

“Io e Gerard eravamo in fondo al gruppo che ha concluso la gara a Cieza. Ho avuto il tempo di passare il quinto nelle prime curve, che erano facili. Nelle ultime curve, più strette, siamo stati tagliati fuori. Gerard non è riuscito a passare più avanti per pura sfortuna. Ma bene, si va avanti”, dice Domínguez. E continua con una tappa con partenza e arrivo a Boo de Piélagos che comprende le salite di Hijas e la novità di Castillo Pedroso, meglio conosciuto come El Portillón, con quattro chilometri e mezzo al 6%.

POLTI KOMETA
AURUM VISIT MALTA
GSPORT EOLO SKODA SOLO CAFFE
ENVE KASK BURGER KING SIDI KOO OLIVA NOVA LOTTO
CHIARAVALLI VITTORIA EMEN4SPORT LECHLER BRICS BKOOL PROLOGO ELITE LOOK SVITOL TRAININGPEAKS LACASADELFISIO SPORTLAST VELOTOZE BETA Honest Food Pedranzini