Menu

Coppi e Bartali: ci sono cinque opportunità

Coppi e Bartali (2.1)
Dal 21 al 25 marzo

Tappa 1: Riccione – Riccione (161’8km)
Tappa 2: Riccione – Longiano (172’5km)
Tappa 3: Forlì – Forlì (139′,’8km)
Tappa 4: Fiorano Modenese – Fiorano Modenese (168’6km)
Tappa 5: CRI Carpi (18’6km)

La competizione non si ferma e l’Italia è ancora la terra dei nostri sogni. Il luogo in cui la EOLO KOMETA pedalerà per continuare la sua ricerca di risultati di alto livello. Le cinque tappe della Coppi e Bartali offrono come sempre circuiti veloci, impegnativi e nervosi. La combinazione perfetta per godersi uno spettacolo ai massimi livelli. Un’a’occasione ideale per trovare un successo.

La prima tappa si terrà a Riccione martedì, con i circuiti di Mondaino e Montescudo, ognuno dei quali sarà scalato due volte. In totale, 161,8 chilometri che racchiudono l’essenza della competizione e determineranno il primo leader. La seconda tappa sarà di 172,5 chilometri con quattro salite a Roncofreddo (3°) e il muro del Belvedere a Longiano come difficoltà finale. A Forlì si svolgerà la tappa più breve, con soli 140 chilometri, ma anche una delle più dure, con tre salite a Monte Cavallo (2°).

Ci sarà ancora la quarta tappa a Fiorano Modenese con 168,6 chilometri e tre passaggi a Serramazzoni, oltre alla doppia salita al Santuario. Il tocco finale arriverà sabato con una cronometro di 18,6 chilometri a Carpi, quasi completamente pianeggiante, che servirà a decidere la classifica generale della corsa.

La squadra convocata sarà all’altezza di tutti i terreni che questa Coppi e Bartali offre: giovani corridori con un buon passo in montagna come Alessandro Fancellu, Álex Martín, reduce dalla top-10 di Per Sempre Alfredo, Davide Piganzoli o Fernando Tercero. La solidità di Francesco Gavazzi e la sua velocità nel lottare per le classifiche secondarie e per i piazzamenti di gruppo, insieme all’atteggiamento completo e offensivo di Andrea Garosio o Simone Raccani, fanno presagire una gara di successo per la EOLO KOMETA.

Biagio Conte: “Alla Coppi e Bartali parteciperanno molte squadre WorldTour. Abbiamo corridori che hanno dimostrato di essere molto bravi, soprattutto i giovani che stanno attraversando un buon momento e hanno il loro picco di forma ora, il che ci fa arrivare con molta fiducia alla Coppi e Bartali. L’esperienza di Gavazzi sarà molto importante, visto che viene da un’ottima Tirreno. Le tappe saranno molto dure fin dal primo giorno, con un percorso molto impegnativo e senza spazio per il riposo. Siamo molto fiduciosi, correremo alla ricerca di fughe con alcuni dei nostri ragazzi al via e cercheremo di fare una buona classifica generale con i giovani Tercero e Piga e anche con Gavazzi”.

POLTI KOMETA
AURUM VISIT MALTA
GSPORT EOLO SKODA SOLO CAFFE
ENVE KASK BURGER KING SIDI KOO OLIVA NOVA LOTTO
CHIARAVALLI VITTORIA EMEN4SPORT LECHLER BRICS BKOOL PROLOGO ELITE LOOK SVITOL TRAININGPEAKS LACASADELFISIO SPORTLAST VELOTOZE BETA Honest Food