Menu

Vincenzo Albanese sul podio del Giro di Sicilia

Giro di Sicilia (2.1)
Etapa 4: Barcellona Pozzo di Gotto - Giarre (216km)

Terzo posto per Albanese al Giro di Sicilia, dopo un’ottima prestazione nella tappa regina della corsa. Vincenzo ha resistito agli attacchi e ha tenuto duro nel gruppo degli inseguitori dopo le salite, per guadagnare un abbuono sul traguardo di Giarre e consolidare il suo posto sul podio.

L’ultimo giorno, che comprendeva la scalata dell’Etna, ha visto un coraggioso Erik Fetter partecipare a una fuga di 6 corridori che ha raggiunto un vantaggio di 5 minuti e gli ha permesso di passare Floresta in testa. Tuttavia, i favoriti si sono portati dietro per lottare per la classifica generale e anche per la vittoria di tappa.

È stato il cronometro a decidere la terza posizione finale del Giro di Sicilia. In una giornata molto dura, il gruppo si è spezzato in mille gruppi dopo l’ascesa dell’Etna. Ma la tenacia e lo sforzo di Albanese lo hanno mantenuto sempre nei gruppi di testa, anche come leader virtuale per alcuni momenti. Non ha potuto seguire l’attacco vincente di Lutsenko (Astana), che è andato in solitaria a Scorciavacca e ha vinto sia la tappa che la classifica generale. La lotta per il podio era ancora aperta.

Dosando alla perfezione le forze, tenendo testa al leader Fisher-Black e sfruttando il lavoro della sua squadra UAE, Albanese ha sfruttato la sua velocità sulla salita finale per vincere la volata per il terzo posto, staccando il neozelandese, guadagnando 4 secondi e ottenendone altri 2. Grazie alla sua costanza, con il secondo posto nella prima e nella seconda tappa, oltre al quinto posto di ieri, è riuscito a conquistare un meritevole podio finale. Inoltre, la maglia della regolarità definisce perfettamente l’enorme Giro di Sicilia che Albanese ha portato a termine.

Vincenzo Albanese: “È stata un’ultima tappa molto dura. Abbiamo cercato di essere bravi alla partenza e di non perdere la corsa. Penso che sia stata una giornata molto dura per me, ma ho cercato di dare tutto perché volevo ottenere una grande posizione. Alla fine, terzo di tappa e terzo in classifica generale, non abbiamo vinto ma se un mese fa mi aveste detto che avrei ottenuto questo risultato ci avrei messo la firma, sono davvero felice”.

Stefano Zanatta: “Abbiamo cercato di mantenere il podio con Albanese e anche la maglia della regolarità. Abbiamo cercato di rimanere in fuga con Erik e siamo riusciti a stargli davanti fino alla parte centrale della tappa. Sulla salita dell’Etna, Alba è stato molto bravo, rimanendo nel gruppo principale, ed è andato avanti nella discesa per resistere con Lutsenko e Caruso, con l’idea di poter arrivare alla parte più dura della tappa con delle opzioni. Il terzo posto nella tappa e nella classifica generale è un risultato che non ci aspettavamo all’inizio, a dimostrazione del livello di Albanese. E rafforza il desiderio di continuare a sostenerlo nelle future competizioni. La squadra è stata molto brava”.

POLTI KOMETA
AURUM VISIT MALTA
GSPORT EOLO SKODA SOLO CAFFE
ENVE KASK BURGER KING SIDI KOO OLIVA NOVA LOTTO
CHIARAVALLI VITTORIA EMEN4SPORT LECHLER BRICS BKOOL PROLOGO ELITE LOOK SVITOL TRAININGPEAKS LACASADELFISIO SPORTLAST VELOTOZE BETA Honest Food Pedranzini