Menu

Murcia e Almería, due classiche diverse per trovare una vittoria

Vuelta a Murcia (1.1)
Clásica de Almería (1.PRO)
11 y 12 de febrero

La Vuelta a Murcia, che si svolge in un’unica giornata di montagna sabato 11 febbraio, e la Clásica de Almería, gara per velocisti domenica 12 con il tradizionale arrivo a Roquetas del Mar, sono i prossimi due obiettivi della EOLO KOMETA nel tour agonistico spagnolo. Le gare in cui Fernando Tercero farà il suo debutto come ciclista professionista.

Due gare con un ampio chilometraggio ma con percorsi molto diversi segneranno il fine settimana. La prima, la Vuelta a Murcia, propone un percorso di 194 km attraverso la provincia con tre salite. Il sempre nervoso Alto de la Cresta del Gallo nelle fasi iniziali formerà la fuga, entro la prima ora di gara. La lunga salita di Collado Bermejo, a metà gara, sarà il luogo ideale per ridurre il distacco e per permettere alle squadre prive di uomini veloci di tenere la corsa. Tutto si risolverà nell’Alto del Cedacero, dove il gruppo sarà selezionato con un bel finale in questa edizione con la salita al belvedere di Cartagena che comprende diverse curve complicate e rampe che metteranno le ali ai ciclisti potenti.

La Clásica de Almería di domenica avrà un profilo molto diverso. In totale, 190,3 chilometri che accumulano la durezza nella prima metà con le salite di Dalías e le sue rampe superiori all’8%, la zona ondulata di Alquerías e Fuente Marbella, nonché l’ascesa ad Almerimar prima di raggiungere Roquetas per la prima volta, con due passaggi sul traguardo e un circuito finale che deciderà il vincitore in un probabile sprint. Il vento giocherà il suo ruolo nella seconda parte del percorso e la tensione nelle strade di Roquetas del Mar condizionerà il gruppo e i velocisti in cerca di vittoria.

Per entrambe le gare, la EOLO KOMETA ha selezionato un gruppo formato da corridori molto veloci come Simone Bevilacqua e David Martín, che dovranno prendere il comando soprattutto ad Almería, mentre nelle zone più difficili di Murcia l’opportunità sarà per Fernando Tercero, Álex Martín o Davide Piganzoli. La versatilità di Erik Fetter e David Bais li rende i corridori più imprevedibili della squadra.

Jesús Hernández: “Abbiamo una squadra molto giovane e sarà speciale per un ciclista come Fernando Tercero fare il suo debutto da professionista. Tutti sono desiderosi di lasciare il segno e questo entusiasmo si rifletterà nel nostro atteggiamento. A Murcia sarà dura, ma confido nella buona forma che Bais, Fetter o Álex Martín hanno già dimostrato, così come nel ruolo che corridori come Tercero o Piganzoli possono dimostrare se hanno le gambe per affrontare la salita più impegnativa del Collado Bermejo. Ad Almería, giocheremo l’unico asso nella manica di David Martín, perché ci aspettiamo uno sprint di massa. La squadra lavorerà per e con lui, con l’intenzione di trasmettergli fiducia e di fargli dare tutto per ottenere un buon risultato”.

POLTI KOMETA
AURUM VISIT MALTA
GSPORT EOLO SKODA SOLO CAFFE
ENVE KASK BURGER KING SIDI KOO OLIVA NOVA LOTTO
CHIARAVALLI VITTORIA EMEN4SPORT LECHLER BRICS BKOOL PROLOGO ELITE LOOK SVITOL TRAININGPEAKS LACASADELFISIO SPORTLAST VELOTOZE BETA Honest Food